lunedì, maggio 22, 2006

Presentazione

Salve.
Ecco un nuovo BLOG! Ma va'!
Ci mancava anche questo sulla rete.
Va beh, tant'è.
Questo spazio sarà dedicato a quanti considerino il lavoro, sotto qualsiasi forma, dannoso per la salute psichica e fisica.
Chiunque può "postare"... no, aspetta, che termine brutto, diciamo che chiunque può lasciare un messaggio, anche facendo copia-incolla di testi già compilati, visto che anche scrivere può risultare faticoso. Quando dico "chiunque" significa proprio chiunque, nel senso che se qua si dovesse imbattere qualcuno di quei malati ai quali piace tanto lavorare, sarebbe il benvenuto. Perché no? Ci potrebbe raccontare la propria esperienza e potrebbe trovare anche dei consigli su come guarire.
Poi proviamo, se la cosa diventasse ingestibile, forse saremmo costretti a ricorrere ad una qualche forma di iscrizione.
Nella speranza che diventiate subito numerosi, vi auguro buona navigazione.
Pelandro

6 Comments:

Blogger Culaio said...

Caro Pelandrone, il tema è molto interessante, e ricalca quello che da sempre è il mio motto: lo sport fa male alla salute. Credo che un amante del poltrire come te non possa che essere d'accordo.

Un bacione a tutti dal Culaio (http://culaioni.blogspot.com)

29 maggio, 2006 15:14  
Blogger Pelandro said...

Caro Culaio,
chi mi conosce penserà che ci siamo messi d'accordo. In effetti è da tanto che sostengo lo stesso: lo sport fa male! (Questa volta sei tu che me l'hai rubata, ho i testimoni!).
Ma è forse utile ricordare che, in un certo periodo della nostra vita, ne abbiamo praticato insieme. Pensa, ci davamo appuntamento alle 7 di mattina!!! Eh sì, ci svegliavamo così presto per andare a fare ben 4 km di corsa insieme! Poi tornavamo a casa e vanificavamo tutto riempiendoci di dolci generosamente elargitici da 'Ntasketto, il quale ce li portava dal bar di un tal Tarcisio, detto Tirchisio, nel quale prestava la propria opera di pulizia tutte le sere. Erano gli avanzi del bar.

30 maggio, 2006 21:13  
Blogger Culaio said...

Caro Pelandro,
non so a quali testimoni tu alluda, ma il mio motto sullo sport non l'ho rubato a te, bensì a tal Massarini, in un periodo in cui andavo a studiare a casa sua, e la sua ragazza (Yelena, gran bella ragazza!), gli chiedeva di accompagnarla a danza, disturbando così i nostri pomeriggi di studio. Alchè Massarini, per dissuaderla, recitava il motto, che io ho apprezzato e fatto subito mio.
Per il resto è vero e sacrosanto, noi siamo andati completamente contro natura vanificando anni e anni di pigrizia, tedio e immobilità con una demoniaca attività sportiva, ma possiamo ben dire che si è trattato soltanto di una breve parentesi della nostra vita, e poi i dolcetti di tirchisio rimettevano le cose a posto, no?

Un bacione a tutti dal Culaio (http://culaioni.blogspot.com)

01 giugno, 2006 10:48  
Blogger Pelandro said...

Ah Cula',
come se dice, me stai a cojjona'?
Spero che incappi presto qua qualcuno che possa testimoniare. Addirittura molti usano associare la mia persona a detto detto, perdonami il bisticcio di parole.
Comunque sia e a chiunque sia da attribuire la paternità della frase in questione, la cosa seria è e resta la validità della filosofia in essa tanto bene descritta.
Bando alle ciance.
Mi sono appena permesso di pubblicizzare i nostri blog presso la "meilinglist" preferita, in modo che anche i nostri cari amici della "meilinglist preferita" possano parteciparvi.
Nulla in contrario, no?
Saluti

01 giugno, 2006 11:18  
Blogger Culaio said...

Noto con piacere che il Pelandro, vera anima di questo blog, non fa veramente nulla per animarlo, dopo aver scritto la presentazione è rimasto fedelissimo al tema del blog, la pelandroneria, l'ozio, l'accidia, la pigrizia, la svogliatezza, l'indolenza. Me ne compiaccio veramente. Approfitto dunque di siffatta caratteristica per riattribuire la paternità del motto a Massarini (e ti parlo del 1987, non era stata ancora varata la TURBO.ROS.DIL.!!!), certo che la tua accidia ti impedirà di difenderti oltre...

Un bacione a tutti dal Culaio (http://culaioni.blogspot.com)

08 giugno, 2006 14:26  
Blogger Pelandro said...

Caro Culaio,
hai certamente ragione quando dici che non mi sto dedicando molto al blog, ma il problema è che, malgrado il tema qui trattato, mi tocca lavorare, non avendo ancora escogitato un modo alternativo per la sopravvivenza. Pertanto non riesco a trovare molto tempo per poltrire qua dentro, cosa che mi piacerebbe tanto, come già accennato anche nel sottotitolo.
Per questo ripongo alcune speranze su un aumento esponenziale del traffico in questo sito (nei giorni scorsi ho avuto visite dal Canada, dalla Florida e dalla Francia), cosa che mi farebbe realizzare il sogno della mia vita: vivere di "rendita". Ahahaha! Buona questa.
Cià

09 giugno, 2006 13:18  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

Pensate, con un solo click potete accedere al blog del mio amico Culaio, così chiamato per via della sua proverbiale fortuna. Non si sa mai, magari si riesce a carpirgli qualche segreto che ci possa permettere di vivere agiatamente senza muovere un dito, a parte quello usato per fare click qui:

http://culaioni.blogspot.com